Speciale!


Le Donne di 40k

24 Jan 2011 in news (ita) | questo post è lungo 421 parole

Il Bisturi NapoletanoTra i nostri grandi personaggi è già emersa una figura che sembra uscita da Freaks di Tod Browing e invece infuoca le pagine de “Il bisturi napoletano” di Bruce Sterling, Ida. Una donna speciale, con un corpo e due teste, che sa amare come e più di ogni altra: Ci lasciammo andare a deliziose malizie a quel pianoforte. Certi termini latini noti ai dottori possono descrivere tali attività”.

Il registro formale del nostro Bisturi non riesce a celare la passione che lo lega a Ida. Ma non serve avere due teste per fare girare quella di uomo. Ne sa qualcosa Paul Di Filippo (intervistato per noi da Rhys Hughes). Chi ha letto Wikiworld non potrà dimenticarsi di Cherry, la donna pirata: “Carnagione color teak, lunghi capelli neri e mossi, un fisico mozzafiato. Indossava una camicia di canapa scolorita legata sotto i seni che le lasciava nuda la vita…”.

Wikiworld - Paul Di Filippo - Italian versionRitorno al ventesimo secoloSe sentite la sua mancanza, non perdetevi Ritorno al Ventesimo Secolo, rivisitazione del classico di Albert Robida che trovate in versione integrale inglese su Google Libri. Le due facce di una luna abitata da cat-women – proprio quelle di Cat Women on the Moon, “the best of the So-Bad-it's-Good movies”, già disponibile in 3D nel 1953 e che potete guardare in streaming qui – rispecchiano l’essenziale duplicità del femminile: first ladies influenzabili che sanno riscattarsi, come Hélène, o creature animalesche che non perdonano, come la cannibale Jungle Ally. Anche se Paul non ci fa certo mancare un catfight degno di un film di Tarantino, sarà l'amore fisico a trionfare, tra donne che sanno capirsi e con uomini che continuano a volerla conquistare, la luna...

Il DepositoIl vicino responsabileL’ambiguità dei personaggi femminili è l’elemento su cui gioca anche Alessandro Zaccuri nel suo Il deposito: chi può biasimare l'esitazione di Bruno mentre è costretto ad affidarsi alle cure di una custode erede di Annie Wilkies?_ “Grossa, i capelli grigi e in disordine, le mani squadrate, la divisa rattoppata sulle spalle troppo robuste, di vivo la custode conservava soltanto lo sguardo degli occhi celesti…” _

Fine ritrattista di complessi personaggi femminili è Jacob Appel. Nella sua ultima novelette, Il vicino responsabile, incontriamo Natalie, premurosa moglie di Eric sulla soglia della psicosi:“Non era la prima volta che Natalie perdeva il controllo. (…) Ma in questo caso – beh, per quanto odiasse ammetterlo, Eric non era sicuro al cento per cento che fosse fuori di testa.”

Insomma, lasciatevi sedurre dalle donne 40k, se avete il coraggio.

comments powered by Disqus