Speciale!


Chiara Dal Ben: tra amore per la carta e passione per la tecnologia

04 Oct 2011 in community | questo post è lungo 569 parole

STORIE DI LETTORI CHE CI RACCONTANO STORIE DI EBOOK

Chiara Dal Ben

** **Blog: Chiara Dal Ben, GirlPower.it, Oviesse. Twitter: @chiaradalben Linkedin: Chiara Dal Ben

Giuseppe Granieri sul suo blog qualche mese fa ha scritto: "C'è sempre un momento in cui oggetti, anche quelli di culto, diventano vintage. O forse non sono loro a cambiare, ma siamo noi. E le nostre aspettative". Trovo che abbia centrato il punto.

Sono in bilico tra l'amore per i libri e per l'odore della carta da una parte e la mia passione per il web e per la tecnologia dall'altra. Un fattore chiave nel mio caso personale è il mio lavoro [Chiara, oltre che blogger, è Digital PR, Community & Content Manager presso Hagakure, ndr]: passo più tempo a scrivere che a leggere e la lettura è destinata ai momenti in cui sono in viaggio.

Ho un iPad2 e me lo porto sempre dietro. Viaggio spesso e non rimpiango i tempi in cui partivo con un libro e una rivista che comportavano solo un aumento di peso in valigia.

Con l'ipad faccio tutto quello che prima facevo con l'ausilio di diversi oggetti e strumenti: lavoro, leggo libri e navigo su internet. Aggiungiamo il fatto che sono una socialgirl e amo condividere quello che faccio sui miei profili... Ecco che il social reading e la condivisione diventa un piacere.

Minimo sforzo e massima resa.

Non ho abolito i libri, anzi. Ci sono momenti in cui è bello concedersi un libro di carta e altri - la fretta, i viaggi in treno, il nostro accelerato presente - in cui l'ideale è un 40k letto da iPad. Breve e geniale.

Chi non ha sofferto per amore? Chi non ha vissuto un amore folle pur restando in silenzio? Non sempre i nostri sentimenti sono ricambiati. _ C'est la vie_, direbbero a Parigi. L'amore oltre che essere causa di sofferenza, ci spinge un po' oltre il confine della psicosi... Come succede a Vicky, la ragazzina protagonista di Piaceri Vicari di Jacob Appel. Innamorata di Jeff, Vicky sceglie di fare da baby sitter a sua sorella con l'obiettivo si avvicinarsi a lui, l'oggetto del desiderio. Una sera le sue fantasie da ragazza innamorata si concretizzano e si trova finalmente da sola a casa con la bimba e Jeff: un sogno che diventà realtà. Come tutte le menti delle donne innamorate, anche quella di Vicky parte con le fantasie e i sogni d'amore... Finché suona il campanello e una strana signora - con richieste alquanto particolari - distrugge i suoi sogni facendole aprire gli occhi e riportandola alla realtà. L'amore ci rincitrullisce, ci rende ciechi e sognanti ma arriva qualcuno - prima o poi - a svegliarci dal sogno. E a lasciarci lì con tutte le nostre paure e il dolore del rifiuto. Essere messi di fronte alla cruda realtà non è bello. È sicuramente meglio fantasticare sull'amore. Un po' come il sabato del villaggio...

Alfonso Signorini, Chanel, Mondadori

Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, Guaraldi Editore

Marco Massarotto, Social Network, Apogeo

Il lettore sul sito dell'editore

Lo avevano già fatto Alessandro BeriaAntonella SbriccoliAntonio Maccioni e Giulio Passerini, i primi lettori sul sito dell'editore. Sono gli early adopter: armati di un ereader e di un titolo 40k, testano una nuova esperienza di lettura e condividono con noi le loro impressioni.

Se hai un blog, un account twitter o un profilo social e vuoi farlo anche tu, scrivi a daria[at]40kbooks.com

comments powered by Disqus