Speciale!


Un'indagine per lettori audaci

15 Dec 2011 in news | questo post è lungo 274 parole

Quando Giuseppe Pennini viene convocato dal cardinal Balducchione per una "questione della massima urgenza" direttamente negli uffici di Sua Eminenza in Vaticano qualcosa non quadra. Sono ormai tre anni che non fanno più affari insieme, qual è il motivo di tanta urgenza? Sì, sospettate bene: non si tratta di buone notizie. Quella Testa di guerriero venduta da Pennini e pagata a caro prezzo dal Cardinale si è rivelata un falso, e ora Balducchione ha un'idea per farsi risarcire del danno. La faccenda è seria: c'è in ballo l'onore di Sua Eminenza, il suo posto da conservatore dei Musei Vaticani e la possibilità di zittire quelle voci maligne che deridono la burocrazia vaticana "tacciandola di pruderie e sclerosi culturale". Tutto questo è ormai insopportabile. Ma c'è un modo per salvare la situazione e smentire le illazioni sul tergiversare del Cardinale rispetto all'avvio di certi... restauri. Pare che le voci su certi cassetti segreti del Vaticano siano vere. Pennini non crede alle sue orecchie: possibile che il compito che Sua Eminenza gli sta affidando sia così semplice?

“Bennini, se il lavoro fosse semplice come lei crede, sarebbe già stato fatto dieci anni fa.” “Prego, Sua Eminenza?” “Pensa forse che in tutti questi anni abbia mantenuto il segreto dei nostri cassetti di reperti per indifferenza, pigrizia o per la moralità fuori moda di cui mi si accusa?” “Non capisco, Sua...” “Capirà quando vedrà cosa l’aspetta.”

Ma non solo: c'è un giallo nel giallo. Riuscirà Balducchione a chiamare Pennini con il nome giusto, alla fine di questa rocambolesca indagine? Ci penserò sorseggiando un bicchierino di grappa.

Scopri di più | Compra su Bookrepublic, Amazon o iBookstore (2.99€)

comments powered by Disqus