Speciale!


La sublime avventura di una bibliotecaria

20 Jan 2012 in news | questo post è lungo 237 parole

"In un attimo Satchmo e Cedric, entrambi con il sorriso spalancato, furono al suo fianco. Mary li ignorò, volgendo lo sguardo agli altri vagabondi - leggeri come fiocchi di neve, come farfalle. Senza peso. Senza dolore. Perché la vita non poteva essere sempre così? Semplice, senza preoccupazioni, nient'altro che movimento."

Mary ama il suo lavoro alla biblioteca Samuel Devonshire Memorial, con i suoi quattro piani di silenzio. L'aquila in alto, nella cupola di vetro, gli orologi, i dipinti, i tavoli da lettura, il suo prezioso archivio... tutto contribuisce a calmare la sua inquietudine e a tenerla lontana dal mondo là fuori. Almeno fino al giorno in cui Greensleeves apre la porta dicendo "Sto cercando la mia rana." Quella notte non avrebbe più potuto essere tranquilla.

"Sa ridere e sa anche cantare. 'Greensleeves', naturalmente. La fischietta, per la precisione."

Chi lo ha letto in originale ne ha parlato molto bene, defindolo «Strano e sublime», «Una storia incredibile di malinconia, gioia e pazzia».

Compralo su Amazon, Apple, Bookrepublic o su tutti i migliori store nazionali e internazionali. A 99 centesimi per la prima settimana.

JEFF VANDERMEER

Vincitore di numerosi premi, tra cui il World Fantasy Award (per ben due volte), Jeff VanderMeer è autore di racconti e romanzi fantasy tradotti in più di 15 lingue. Scrive, tra gli altri, per il LA Times, Boing Boing, The Washington Post Book World, Omnivoracious, The New York Times Book Review, The B&N Review.

comments powered by Disqus