Speciale!


Buona domenica dai loschi figuri

22 Apr 2012 in 40k originals, news | questo post è lungo 271 parole

Loschi figuri?In questi quasi-due-anni di attività con 40k, sia in Italia sia sul mercato internazionale, siamo sempre stati molto attenti a quello che i nostri lettori dicevano di noi. E, come sempre accade con tutte le cose pubbliche, a volte ci siamo riconosciuti nei loro commenti, altre volte abbiamo imparato dai suggerimenti. Altre ancora abbiamo fatto tesoro delle critiche.

In qualche caso abbiamo avuto soddisfazioni importanti, come quando siamo stati inseriti de Brain Pickings tra le 7 piattaforme che stanno cambiando l'editoria. In altri momenti abbiamo ascoltato qualche pacato giudizio negativo.

Ma stamattina mi sono imbattuto in una maniera di raccontare 40k che mi ha divertito un sacco, per il modo in cui parla di noi e ci prende bonariamente in giro.

Il post è -tra l'altro- una bellissima recensione di L'uomo che mise fine alla Storia, ma trascrivo qui il quadretto che Francesco dipinge sul nostro lavoro (e sì, sto ancora ridacchiando):

Ieri sera mi arriva una proposta indecente. A farla sono dei loschi figuri. Il loro gruppo si chiama 40K e fanno libri. Libri lunghi quarantamila lettere, circa (romanzi brevi, li chiamano). Libri strani, eversivi, dalle copertine che sembrano manifesti dei centri sociali. Parlano di fantascienza, ma di fantascienza che parla di noi. Libri che non esistono, digitali. Non c'è da fidarsi.

Avevo già letto roba loro. Fantascienza politicaclaustrofobicadistopica. Ora mi propongono di leggere e commentare questo libro, con un sol levante su campo nero, nero come l'oblio della Storia. E infatti la storia parla della Storia che scompare. E scompare proprio quando l'umanità scopre i viaggi nel tempo. Vedi che sfiga. Continua a leggere il bel post di Francesco Torto

comments powered by Disqus