Speciale!


La fantascienza che aiuta a capire il presente

08 May 2012 in news | questo post è lungo 851 parole

Sette titoli in promozione a 0.99€ fino al 14 maggio, scelti per raccontarvi attraverso la fantascienza un aspetto del presente. Memoria, amore, immortalità, etica, democrazia, immaginario e presente alternativo: quale volete indagare?

«Molti autori conservano l’attitudine a mettere profondamente in discussione la società, ipotizzandone versioni alternative. E questa è sempre stata una delle caratteristiche più sovversive della fantascienza.» [Ken Liu]

«È veramente difficile consigliare questo racconto, dato che parla di un episodio storico tra i più brutali. Ma dopo aver lasciato che si dibattesse nella mia testa, proprio questa considerazione lo ha reso ancora più potente.» [España Sheriff]

Finalista Premio Nebula 2012 | Finalista Premio Hugo 2012

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

Tentare di uccidersi dopo essere miracolosamente sopravvissuti a una terribile battaglia su un pianeta alieno può non sembrare così insolito, la disperazione dei reduci a volte porta a gesti estremi. Ma c’è qualcosa di più nella vicenda che accomuna i cinque superstiti di Nikita: i ripetuti tentativi di suicidio falliti prima di incontrare la morte. Gregory Donovan, agente del Servizio Spaziale, vuole andare fino in fondo per scoprire che cosa è successo su quel pianeta apparentemente così ospitale che ha cambiato le vite di chi è riuscito a tornare. Anche se questo significa recarsi là da solo. Ciò che lo aspetta al termine del lungo viaggio interspaziale non è soltanto la soluzione del caso, ma una profonda esperienza emotiva al confine tra desiderio e disperazione.

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

«Dando un’occhiata alle notizie mi capita di leggere di alcune condanne a 2 o 3 ergastoli. Non ne ho mai capito il senso. Mi sembra che un ergastolo sia già definitivo: la prigione fino alla morte. Cosa succederebbe, mi sono chiesto, se qualcuno con 3 o 4 condanne consecutive di 70 anni ciascuna avesse modo di sopravvivere a tutte? Questa è l’eccezione alla regola. 280 anni di prigione sono più o meno 10 generazioni. Come verrebbe accolto il condannato al suo rilascio? Come un eroe, nonostante i suoi crimini? I discendenti delle sue vittime proverebbero una sorta di rabbia genetica nei suoi confronti? In “Se per ragioni di forza” sono state questo tipo di domande a interessarmi di più.» [Jamie Todd Rubin]

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

Dall’autore di racconti più premiato di sempre, un romanzo breve ambientato in una galassia minacciata da una razza aliena che commercia in dolore e infelicità.

«Nessuno sapeva da dove venivano, nessuno sapeva dove stavano andando, nessuno sapeva neppure per certo se fossero umani. Un giorno apparivano per offrire i propri servigi, e qualche tempo dopo se ne andavano, con gli scrigni colmi all’inverosimile di sogni infranti e speranze spezzate. Oh, si facevano pagare in moneta sonante, e molta… ma in effetti commerciavano in sofferenza.»

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

«Una storia che ti colpisce in modo assoluto… uno dei pezzi di fiction più eccitante che abbia letto negli ultimi anni». [Cory Doctorow]

Piacere, Russ Reynolds. Forse ricorderete il mio nome dai tre giorni in cui fui a capo della nazione. Ci siamo divertiti, quella volta, eh? Chiedo scusa per avere scatenato una guerra commerciale contro parecchi paesi del pianeta. Scommetto che provate tutti un gran sollievo per la mancata escalation allo scontro armato. Io di sicuro. E comunque alla fine gli Uwa l’hanno spuntata, no? Nessun danno, niente dolo. Vi sono grato della vostra comprensione e indulgenza. Giuro che i miei moventi riguardo all’intera faccenda, se pure piuttosto egoistici, non furono ignobili.

E adesso che il polverone si è depositato, immagino sarete abbastanza sereni da voler sentire tutta la storia dietro quegli eventi spaventosamente elettrizzanti».

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

Daniel Pearlman immagina un futuro in cui la tecnologia è lo strumento di una civiltà votata alla rimozione della dimensione istintiva e irrazionale. Un futuro in cui la maschera della moderna mentalità aperta nasconde una concezione della sessualità ridotta a prestazione programmata, e dove le persone affidano la gestione della propria vita onirica a un vero e proprio genio dalle doti sognaturgiche: Yosif Iones, l’Incantastorie.

I tuoi sogni hanno un autore. Ma non sei tu.

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

«Abbiamo iniziato a leggere “Cigno Nero” e non siamo stati capaci di mettere giù il Kindle fino all’ultima parola» [Brain Pickings]

Ambientata a Torino, racconta le avventure di un blogger tecnologico alle prese con la sua misteriosa fonte hacker.

«La leggenda vuole che gli scrittori che si recano a Torino impazziscano o tentino il suicidio. In realtà, io vado a Torino per trovare motivi importanti per essere sano di mente e per crescere. Se guardiamo bene, al giorno d’oggi è New York, il centro dell'editoria americana, la città in cui gli scrittori vogliono gettarsi nel fiume e morire. I torinesi sono un popolo tranquillo, riservato, e disciplinato. Sono cinici con se stessi. Incarnano il Risorgimento, ma nel corso dei secoli, pare non se ne siano mai resi conto. Il più grande mistero di Torino è che i torinesi sono un mistero per loro stessi.» [Bruce Sterling]

*Compralo su: *Amazon | iBookstore | Bookrepublic

comments powered by Disqus