Speciale!


Come visualizziamo le interazioni sociali online?

04 Jun 2012 in idee trovate in giro | questo post è lungo 235 parole

"In una certa misura, il problema di una comunicazione online superficiale o priva di spunti significativi per il contesto sociale, può essere affrontato con l'eleganza del design. Si tratta di un processo volto a rendere nuovamente visibili gli aspetti che sono adesso invisibili: chiamiamolo, in assenza di termini più efficaci, "re-visiualizzazione". Incorporare chat audio e video anzi che usare chat puramente testuali all'interno di un social network è parte di questo processo; aiuta a rendere di nuovo accessibili il tono e le espressioni del volto. Per decenni, per esempio, i programmi per chattare hanno incorporato indicatori di stato accanto ai nomi degli amici online in quel momento per mostrare il loro stato (disponibile, occuppato, inattivo). Questo aiuta la ricostruzione di un contesto sociale che sarebbe utile in un contesto fisico, come un ufficio, ma non è ovvio in uno spazio virtuale.

Un cambio recente nell'interfaccia di Facebook Messenger che potete o no aver notato è un altro grande esempio di "re-visualizzazione". Viene mostrato un "Visualizzato" sotto il messaggio inviato, che conferma che l'amico ha ricevuto e visto il messaggio. In un contesto di comunicazione fisica, faccia a faccia, è immediatamente evidente se l'interlocutore ci sta ascoltando: dal contatto visivo o dall'espressione del viso capiamo se ci ha ascoltato anche se non hanno risposto a voce. Online non avviene lo stesso."

Leggi tutto: When You Can't See Your Audience, But You Can See Your Social Life

comments powered by Disqus