Speciale!


La prospettiva di una società anti-intellettuale

07 Jun 2012 in idee trovate in giro | questo post è lungo 110 parole

"Anche se in Fahrenheit 451 i libri sono fuori legge, Bradbury ha sempre affermato nelle sue interviste che il suo intento non era di esprimersi contro la censura, nonostante questo sia un tema evidente del romanzo. Sosteneva di cercare di descrivere dove potesse arrivare una società in cui i libri, vecchi media, venissero rimpiazzati da nuovi media, come gli show televisivi, visti come alternative frivole e superficiali. Bradbury sosteneva che in futuro i libri sarebbero stati banditi perché le persone stesse sarebbero diventate sempre più anti-intellettuali e li avrebbero guardati con sospetto. Non sorprende che non fosse un sostenitore degli ebook."

Leggi tutto: Are we living in Bradbury’s Fahrenheit 451?

comments powered by Disqus