Speciale!


Cyberspazio e dualismo digitale

10 Jul 2012 in idee trovate in giro | questo post è lungo 163 parole

Ontologia ("cosa esiste?") e fenomenologia ("in che modo ci appare ciò che esiste?") sono concetti complessi. Il digitale sembra molto diverso rispetto a ciò che è fisico: fare shopping al centro commerciale è diverso dal farlo su Amazon; parlare faccia a faccia non è come mandarsi sms; la cyber-guerra o il cyber-sesso di sicuro appaiono differenti dai loro predecessori offline. Ma tutti questi termini sono problematici. PJ Rey ha condotto un'incredibile indagine riguardo al come questo genere di differenze vengano riconosciute e definite nello spazio attraverso termini costruiti intorno alla finzione collettiva che le informazioni digitali possano essere confinate in un nuovo spazio "cyber": Net, Web, Matrix, un luogo fittizio e "altro", opportunamente separato ma sempre accessibile. Questa finzione non è mai stata sostenibile, e gran parte del mio lavoro si è concentrato su quanto questo concetto sia sfumato: per questo parlo di "dualismo digitale".

Leggi tutto: We Need a Word for That Thing Where a Digital Thing Appears in the Physical World

comments powered by Disqus