Speciale!


Vuoi fare il self publisher? Ti serve un piano

06 Nov 2012 in 40k originals, scrittura | questo post è lungo 398 parole

Joel Friedlander è book designer, blogger è autore di A Self-Publisher’s Companion: Expert Advice for Authors Who Want to Publish. La sua azienda di servizi editoriali, la Marin Bookworks, in California, ha contribuito a lanciare moltissimi self-publisher fin dal 1994. thebookdesigner.com | @jfbookman

Il self publishing è una grandissima opportunità per gli autori, oggi, ma non per tutti potrebbe essere la scelta migliore. Quando pensi che un autore dovrebbe intraprendere questa via?

Ci sono degli scenari specifici in cui il self-publishing è probabilmente la migliore soluzione, e ogni autore deve esaminare gli obiettivi e le risorse che ha a disposizione per inserirsi nel mercato, così da capire quale sia la miglior strada per se stesso.

I self publisher spesso hanno accesso a un mercato specializzato per i loro libri, hanno le risorse finanziarie e umane per assumere professionisti per realizzare il libro, sono autorevoli nel loro campo, hanno un manoscritto che non è interessante per un editore tradizionale, o, semplicemente, non vogliono aspettare il responso positivo di agenti ed editor, e vogliono abbreviare i tempi per l'uscita del libro.

Ci sono anche self publisher che vogliono solo controllare il processo editoriale, e l'unico modo che hanno è diventare editori di se stessi.

Se dovessi elencare tre esempi di successo nel self publishing, chi sceglieresti e perché?

Penso a Bob Mayer, autore di diversi best seller di genere, che ha aperto la sua casa editrice e sta avendo un successo incredibile, pubblicando sia novità che titoli della backlist.

O alla mia amica Joanna Penn, una blogger diventata autrice di thriller e, con due libri pubblicati negli ultimi due anni, ha venduto oltre 50.000 copie.

O a Ernie Zelinski, che pubblica saggi e vende centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo.

Tre consigli per gli scrittori, tre passi per diventare self publisher:

Consigli per gli scrittori:

  1. scrivete ogni giorno, senza saltarne uno;
  2. siate svelti nel buttare giù la prima bozza: non fermatevi, per correggere avrete tempo dopo;
  3. assumete il miglior editor che potete permettervi.

Passi per diventare self publisher:

  1. cercate di immaginare chi è il vostro lettore ideale;
  2. pianificate il processo in anticipo: vi servirà avere delle tappe da seguire;
  3. pianificate di assumere dei professionisti per aspetti critici, come l'editing e il design della copertina.

Leggi l'intervista originale: Writers, you need to have a plan if you want to go Indie

comments powered by Disqus