Speciale!


Il genere dei giorni nostri? L'horror

08 Nov 2012 in idee trovate in giro | questo post è lungo 151 parole

"Da un po' di tempo a questa parte, la distinzione tra narrativa "letteraria" e "di genere" si sta spostando da una netta contrapposizione a un cauto avvicinamento.

Autori che rientrano nella prima tipologia come Jonathan Lethem, Donna Tartt e Michael Chabon attingono a immagini e topos di genere sempre più spesso; viceversa, gli autori di genere sono sempre più alti quanto complessità narrativa, peso morale e stile.

Sophie Hannah, Josh Bazell e Denise Mina hanno reinventato il romanzo poliziesco; Charles Yu, Iain M Banks e M John Harrison hanno innalzato la letterarietà della fantascienza; China Miéville, Jeff VanderMeer e Kelly Link hanno fatto lo stesso per il fantasy. Ma l'horror, il terzo aspetto della "speculative fiction", non ha avuto la stessa fortuna.

Eppure potrebbe essere il genere che più si accorda con i nostri timori contemporanei."

Leggi tutto: Horror: a genre doomed to literary hell? Horror contemporaneo: Frammenti di ossa

comments powered by Disqus