Speciale!


Autopsia dell'uomo ideale

08 Mar 2014 in semiotica | questo post è lungo 184 parole

Tutti sognano il Principe Azzurro ma alcuni, durante la caccia, inciampano… nella semiotica. Inizia da questo strano capitombolo l’ebook semi-serio, e semi-semiotico, C’era una volta un principe azzurro della giornalista torinese Eleonora Chiais, cresciuta tra Principesse Disney e aitanti cavalieri fiabeschi per finire poi nelle grinfie della scienza dei segni.

«Ero stufa – spiega – di perdere le mie scarpette di cristallo e ritrovarle nei cestini dei rifiuti anziché nelle amorevoli mani dell’uomo giusto quindi ho pensato: se conosci il tuo obiettivo è più facile raggiungerlo».

Da qui un ebook dedicato alle varie rappresentazioni dell’uomo ideale che sono state proposte dai mezzi di comunicazione di massa, a partire dalle fiabe che - con i loro spettacolari salvataggi di donzelle in pericolo - hanno condizionato “l’uomo ideale interiore” di moltissime aspiranti principesse (reali).

Con uno stile a metà strada tra lo slang giornalistico e il saggio accademico, intramezzato da parentesi in diretta dalla vita quotidiana, l’autrice giuda il lettore in un’analisi dettagliata del personaggio al grido di «Se lo conosci, lo trovi». Poi la conclusione: «Ma il Principe Azzurro è davvero quello che vogliamo trovare?».

comments powered by Disqus