Speciale!


La tensione del presente

18 Mar 2014 in letteratura | questo post è lungo 185 parole

Una caratteristica spiazzante dello stile di scrittura di Jacob Appel è l'uso del tempo presente.

Ci sono molte ragioni per scegliere di utilizzare un tempo verbale piuttosto che un altro nella narrazione.

L'uso del passato crea un'atmosfera più "storica", il lettore sa che i fatti sono già accaduti e le esperienze concluse, risolte. L'uso del passato trasmette l'idea che ci sia un finale già scritto.

Se un autore sceglie di scrivere in tempo presente, invece, tutto il racconto sembra permeato da un senso di irrisolto. Il lettore ha la sensazione chiara e distinta che i fatti si stiano svolgendo in presa diretta, sotto i suoi occhi. Ma è un tempo difficilissimo da usare con un narratore in terza persona.

Jacob Appel riesce in questa sfida. Il formato breve della novelette gli permette di costruire un meccanismo narrativo vincente che sfrutta la combinazione di tempo presente e terza persona per creare una tensione perenne. Leggi Radiazione e presta attenzione a come l'autore costruisce i personaggi tramite questo espediente.

Ricorda: su Bookrepublic puoi acquistare tutte le novelette di Apple in un unico bookpack a prezzo speciale: click!

comments powered by Disqus